Cani e bambini

CANI E BAMBINI: ……

Il bambino può trarre moltissimi vantaggi psicologici dall’avere un amico a quattro zampe. Prima di tutto l’amicizia con un animale, come il cane lo stimola a dare e ricevere affetto. Inoltre, accudire un animale e sapere che il suo benessere dipende in buona misura dalle proprie cure, per un bimbo rappresenta un’esperienza formativa importante che fa sviluppare un forte senso di responsabilità e altruismo. Prendendosi cura di un altro essere vivente, il bambino comprende i propri limiti, ma anche quelli degli altri. Assume una visione più aperta verso il mondo, impara a comunicare in diversi modi e accettando la biodiversità è più propenso a relazionarsi con la diversità di coloro con cui interagisce.
Questo binomio cane – bambino può diventare formidabile, educativo e sicuramente molto più istruttivo di tanti giochi che in realtà non hanno proprio nulla del fascino di una zampata sul petto, di un ciuffo di peli a terra o di una bella leccata in viso. Affiancare la vita di un bambino a quella di un cane la renderà senz’altro più divertente e brillante, svilupperà meglio il suo sistema immunitario, renderà vivo il suo spirito e gli permetterà di sviluppare e concepire una serie di valori che purtroppo, oggi, vanno ormai scomparendo, come l’umanità e l’umiltà. Un cane può essere un compagno di giochi e di avventure incredibili, può essere un ottimo insegnante di vita, può insegnare al bambino che un essere vivente è diverso da un peluche e che necessita del suo rispetto, può perfino insegnargli i primi rudimenti del dolore, il significato del distacco definitivo una volta che se ne sarà andato sul Ponte dell’Arcobaleno. Perché questi benefici si realizzino occorre  educare se stessi ed il bambino ad una corretta convivenza con il nostro cane. ed ecco alcuni consigli per un corretto approccio che ci offre il Ministero della Salute da insegnare ai bambini e non solo , dal punto di vista del nostro amico a 4 zampe:

  • Rispettami, parlami in modo calmo, lasciati annusare, accarezzami dolcemente.

 

  • Non tirarmi la coda o le orecchie.

 

  • Non disturbarmi mentre sto mangiando, quando sono legato o quando sono con i miei cuccioli. E ricorda che quando sono nella macchina del mio proprietario, non voglio che nessuno si avvicini!

 

  • Evita di guardarmi dritto negli occhi se non mi conosci perché potrei sentirmi minacciato e reagire in modo scortese.

 

  • Se mi sto azzuffando con altri cani non provare a separarci, ce la sbrighiamo da soli!

 

  • Chiedi il permesso al mio proprietario prima di accarezzarmi.

 

  • Se voglio un oggetto che hai in mano (gioco, biscotti, etc.), lascialo. Resta immobile ed attendi che mi allontani.

 

  • Prima di accarezzarmi, chiamami con il mio nome; se non mi avvicino lasciami in pace, ho altro per la testa.

 

  • Quando ringhio o mostro i denti nel momento in cui mi accarezzi, sarà meglio per te che avverti un adulto. Ma soprattutto non disturbarmi e allontanati con calma senza correre.
    • Quando corro verso di te fermati anche se sei spaventato, porta le braccia lungo il corpo e guarda per aria rimanendo in silenzio, altrimenti mi verrà voglia di rincorrerti

L’artcolo è a cura di Stefano Antinori, fonti vari testi, articoli e consigli del Ministero della salute

Posted by
Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *